Bestsellers: Occhiali da sole Ray-Ban Clubmaster RB 3016

Fra gli occhiali che hanno segnato la storia dell’eyewear, meritano una menzione speciale i Ray-Ban Clubmaster
Questa realizzazione nata intorno agli anni 50, è riuscita nel tempo a mantenere immutato il suo fascino, riuscendo sempre con naturalezza a rimanere di tendenza tra le varie epoche.
Caratteristica dominante sono le sue linee dai volumi differenti, infatti il frontale ha una parte superiore ben pronunciata che si bilancia alla perfezione, con la parte inferiore che risulta al limite dell‘ impercettibile.
Ray-Ban Clubmaster RB3016 è un occhiale da sole dalle lenti di forma quadrata con angoli arrotondati; il ponte come l’appena accennato contorno delle lenti è in metallo, dello stesso materiale sono i caratteristici rivetti, che impreziosiscono la creazione.
Questo articolo Ray-Ban ha anche una versione di successo in versione vista, il suo nome è RX 5154 (in acetato), RX 3716VM (in metallo) e RX 5154M (in pregiato legno).
Il modello in questione ha un piccolo record, infatti probabilmente è l’accessorio eyewear che è più presente all’interno delle pellicole cinematografiche.
Son ben tre i film campioni d’incasso al botteghino, che vantano protagonisti che indossano Clubmaster.


Nel 1993 esce nelle sale, “Un giorno di ordinaria follia (Falling Down)”, il protagonista è un Michael Douglas all’apice della sua carriera, che interpreta un anonimo impiegato, che viene lasciato dalla moglie e perde il lavoro e così decide di dare un’insolita “svolta” alla propria vita.
Bill Foster, il personaggio che l’attore interpreta indossa proprio questa montatura da vista.
È del 1999 invece “Il talento di Mr. Ripley (The Talented Mr. Ripley)” con Matt Damon, Gwyneth Paltrow, e Jude Law, anche qui il personaggio principale Tom Ripley, sfoggia la versione da vista per tutta la durata del film: un lungometraggio pieno di tensione e allo stesso tempo introspettivo: da recuperate sicuramente se non l’avete mai visto.
Prima di queste due pellicole, sempre negli anni 90, precisamente nel 1991 è uscito al cinema “JFK – Un caso ancora aperto (JFK)” di Oliver Stone, con Kevin Costner e Kevin Bacon nella parte di Jim Garrison e Willie O’Keefe.
La trama si snoda attraverso tutto il decennio degli anni 60, e ripercorre alcuni lati oscuri dell’omicidio del presidente degli Stati Uniti John Fitzgerald Kennedy.
Un giallo storico ormai divenuto classico, in cui il procuratore distrettuale interpretato da Bacon, indossa anche lui un paio di Clubmaster, sempre di tipo da vista.
Tre film differenti fra loro, con protagonisti dalle personalità e aspetti fisici sicuramente non uguali, che hanno avuto successo anche grazie all’occhiale scelto.

Questo dimostra quanto Ray-Ban Clubmaster sia versatile, e ben si adatta ad ogni volto, in ogni sua versione, ovviamente anche quella da sole, e colorazione scelta.
Fra l’altro l’occhiale da sole ha diverse versioni che si differenziano per scelte di materiali o piccole variazioni di design; ad esempio quella realizzata completamente in metallo (Metal RB 3716), oppure in allumino (Aluminium RB 3507), quelli con un frontale più ampio (Oversize RB 4175), ma anche pieghevoli (Folding RB 2176) o con doppio ponte (Doublebridge RB 3816).
Infine come non ricordare la versione che rompe gli schemi, e sovrappone la lente alla montatura, si Tratta di Ray-Ban Blaze Clubmaster (RB 3576N).
Così tante versioni indicano un successo indiscusso che va oltre le tendenze ed il tempo.


Vuoi ammirarli tutti e magari acquistare un occhiale da sole o montatura da vista Ray-Ban Clubmaster?
Lo shop on line Ottica SM, al suo interno li ha tutti, al miglior prezzo e con spese di consegna gratuite e veloci.
È il posto giusto per comprare i tuoi nuovi occhiali!

Scopri tutti i Ray-Ban Clubmaster su Ottica SM